Come avrete già capito dalla lettura dei post precedenti, siamo viaggiatori a cui piace andare sempre alla scoperta di luoghi nuovi. Siamo curiosi, amiamo esplorare nuovi paesi, imparare a conoscere nuove culture e provare nuove specialità a tavola. Se penso alla nostra bucket list ci sono ancora tanti luoghi che vogliamo visitare, alcuni dei quali sono già nella programmazione di quest'anno.

Oltre a questa lista, abbiamo però anche una serie di luoghi che ricorrono come delle costanti nel corso degli anni e che mi sento di definire i nostri "luoghi del cuore" .

Nonostante ci siamo già stati, ci torniamo ogni anno perché hanno acquisito un significato speciale. In questo post voglio parlarvi della Valle d'Aosta, meta fissa nel periodo invernale e nella nostra agenda da ormai 7 anni.

Vista sopra La Salle

Solitamente scegliamo il mese di gennaio, ma quest'anno considerando la scarsità di neve, abbiamo deciso di posticipare il nostro weekend lungo alla prima settimana di febbraio. Questa meta è speciale perché è una vacanza che facciamo con la nostra Maya, che apprezza la possibilità di passeggiare immersa nella natura ricoperta di neve.

Attività in inverno in Valle d'Aosta

Queste sono le passeggiate che più abbiamo apprezzato nel corso dei nostri weekend  invernali in Valle d'Aosta.

Val Ferret

Questa è la nostra vallata preferita per passeggiare in inverno. Da quando l'abbiamo scoperta durante il primo viaggio, abbiamo subito capito che ci sarebbero state tante  passeggiate in questo luogo incantato.

La natura incontaminata della Val Ferret

La Val Ferret è una splendida vallata, chiusa al traffico nel periodo invernale. Per raggiungerla, è consigliato parcheggiare prima dell'inizio della salita e poi prendere un autobus che vi porta fino all'inizio della passeggiata (i cani possono salire se muniti di museruola).

La passeggiata è molto caratteristica, costeggia la pista utilizzata per lo sci da fondo. Già dopo pochi passi avrete la sensazione di essere immersi in un ambiente incontaminato: boschi, ruscelli e piccole cappelle. Tutto si incastra alla perfezione in questa vallata dei sogni, delimitata a sinistra dalla catena del Monte Bianco.

Lungo il percorso incontrerete la baita La Retze, dove potrete assaggiare gustosi piatti tipici locali come la polenta concia e il minestrone valdostano. Noi solitamente facciamo la passeggiata fino a fondo valle, dove è presente un bar-ristorante per  bere qualcosa di caldo con una fetta di torta e per riscaldarsi un po’.

Dopo questa breve tappa, ritorniamo sui nostri passi fino alla baita La Retze dove ci fermiamo per pranzo. Questa baita, arredata in stile classico valdostano e riscaldata da una stufa a legna, dispone di pochi posti a sedere all'interno. Nelle giornate di sole è possibile anche pranzare all'esterno e approfittare dei tavoli e delle sdraio a disposizione.

Dedichiamo sempre una giornata intera alla Val Ferret ed è sempre una giornata indimenticabile, che ci sia il sole o meno.  Se amate passeggiare con le ciaspole, avrete a disposizione infiniti percorsi che vi permetteranno di allontanarvi ancora di più dalla strada battuta e godervi questa bellezza tutta per voi.

Abbiamo provato a venire qui anche fuori stagione, nel periodo primaverile. La valle in quel periodo risulta accessibile anche con le auto rimane comunque bella, ma perde quel suo aspetto fatato legato proprio la stagione invernale.

Passeggiata sopra La Salle

La nostra seconda passeggiata preferita in Valle d'Aosta si trova appena sopra La Salle, prima di arrivare a Planaval (circa 3Km prima di arrivare a La Jolie Bergere, Planaval in inverno è a rischio valanghe). Questo percorso regala meravigliose viste panoramiche sulle montagne ed è un percorso molto tranquillo, poco frequentato da persone con ciaspole e da alcuni sciatori. Si attraversano alcuni piccoli boschetti fino a raggiungere alcune baite private. A noi piace molto nonostante la sua semplicità. La lunghezza la potrete decidere voi in base al tempo a disposizione, dato che si torna dallo stesso sentiero dell'andata.

Quando c'è il sole è ancora più bello!

Tappa imperdibile dopo questa passeggiata è la sosta per il pranzo a La Jolie Bergere, hotel e ristorante che nel corso degli anni ha sempre mantenuto (o forse addirittura migliorato) la qualità della sua cucina locale, basata su tradizionali portate a base di salumi, formaggio, polenta e carni brasate. Per noi è il modo perfetto per concludere a tavola il nostro weekend valdostano.

Sulla via del ritorno verso valle, riuscirete ad osservare le belle rovine del castello di Châtelard.

Le rovine del Castello di Châtelard

La Thuile

La Joux - ciaspole

Quest'anno, per la prima volta in 7 anni, le forti nevicate hanno richiesto la chiusura della Val Ferret per rischio valanghe. Noi eravamo assolutamente spiazzati e ci siamo recati di prima mattina all’Ufficio Informazioni che si trova appena fuori Courmayeur. Sono stati molto gentili e ci hanno fornito mappe e consigli sulle diverse alternative disponibili per fare passeggiate in sicurezza in zona. Abbiamo scelto di recarci a La Thuile, dove tra i diversi sentieri disponibili abbiamo deciso di percorrere la passeggiata denominata La Joux (sentiero n. 4).

Immersi nella natura sul sentiero La Joux

Nonostante avesse nevicato molto, il percorso consigliato per le ciaspole è percorribile anche con gli scarponi. Si parte da Planibel e il percorso (circa 7km, andata e ritorno) si snoda tra i boschi innevati, regalando scorci unici.

Quanta neve!

Lungo il sentiero abbiamo incrociato pochissime persone e molto spesso ci siamo trovati immersi nella quiete più totale. Non abbiamo avuto alcuna difficoltà lungo il percorso e il dislivello si è sempre rivelato accettabile.

Courmayeur

La definirei la "Milano in trasferta", dato che la maggior parte delle persone che troverete sono milanesi in vacanza. Lo abbiamo notato entrando nei negozi e passeggiando tra le sue vie. Se d'estate i milanesi si trasferiscono a Formentera, durante l'inverno Courmayeur diventa la loro principale destinazione nel weekend. E' piacevole fare due passi per il suo centro, dove si susseguono negozi alla moda e piccoli alimentari dove acquistare gli ingredienti fondamentali e di qualità per la vostra cena.

Prodotti valdostani di qualità

La Valle d'Aosta offre anche interessanti opportunità per acquistare prodotti locali di qualità a prezzi competitivi. Tra i vari negozi dove torniamo ogni anno, ve ne vogliamo segnalare due, assolutamente da non perdere.

Consorzio Cofruits

Un famoso detto popolare afferma che "una mela al giorno toglie il medico di torno". Io adoro le mele, in tutte le loro varietà: le Fuji, le Golden e le dolci Renetta.  Sono un frutto che è delizioso non solo consumato fresco, ma anche cotto con lo zucchero e cannella o al forno.

Il consorzio Cofruits di Saint-Pierre nasce nel 1964 da un gruppo di produttori di mele. Nel corso del tempo, l'attività ha incluso anche altri prodotti del comparto agricolo locale, come formaggi, salumi, dolci, vini, grappe e cosmetici. La costante è sempre la ricerca di qualità tra i produttori locali.

Anche oggi, nel cuore del consorzio è rimasta sempre la mela che, nelle sue diverse varietà viene coltivata con cura nella Valle d'Aosta.Sempre più spesso al supermercato, si trovano mele già ammaccate e a volte mi domando quanto tempo sia trascorso da quando sono state raccolte. Da Cofruits avrete la possibilità di comprare le mele freschissime, colte da poco e ancora molto profumate. Per maggiori informazioni, fate riferimento al sito ufficiale.

Caseificio Fromagerie Evançon

Questo caseificio è per noi il riferimento per i formaggi locali della Valle d’Aosta. È un piccolo negozietto che vende direttamente formaggi, latte, burro e yogurt di alta qualità. Ogni volta che ci troviamo sulla strada del ritorno verso casa, questo caseificio di Arnad è diventato una tappa d'obbligo. La loro fontina è davvero profumata e delicata, come del resto anche le altre tipologie di formaggio e yogurt.

Se passate di qui, vale la pena fare anche una breve tappa da Bertolin, un produttore di dimensioni maggiori che dispone di un'ottima gamma di salumi locali, tra cui il famoso e delicato lardo di Arnad.

Buona cucina, prodotti di qualità e un ambiente incantato ricoperto di soffice e bianca neve, da sembrare uscito dalle fiabe. A pochi km da Milano e Varese, la Valle d'Aosta è un ottimo luogo dove trascorrere un weekend lungo invernale. Che siate appassionati di sci o che amiate come noi le lunghe passeggiate nella natura, qui troverete sicuramente il modo di trascorrere un indimenticabile weekend. E poi chissà, forse alla fine anche voi inizierete a inserire questa zona tra i vostri "luoghi del cuore".

Prima di partire

  • Quando andare? Noi solitamente andiamo nel mese di gennaio. In questo periodo le tariffe sono di bassa stagione e dovreste avere meno difficoltà a trovare posto nelle strutture. Noi solitamente organizziamo un weekend lungo, con partenza al venerdì pomeriggio e rientro alla domenica sera. In questo modo al sabato sarete già pronti per partire in mattinata con le vostre passeggiate
  • Dove alloggiare? Da sempre abbiamo scelto di soggiornare a La Salle, che si trova a poca distanza dalle terme di Pre-Saint Didier, dalle passeggiate principali e da Courmayeur.
booking logo
Se sei interessato a prenotare tramite Booking.com, utilizzando questo link riceverai 15€ di sconto per la tua prenotazione